Banca Malatestiana mira al mercato russo

In un momento economico difficile come quello attuale, dove a tenere meglio la crisi sono soprattutto le imprese più proiettate sui mercati esteri, diventa ancora più importante, se non necessario, attuare strategie di internazionalizzazione nei Paesi oggi più recettivi dal punto di vista commerciale, come quello russo.

Ne è convinta anche Banca Malatestiana che organizza per martedì 15 aprile (ore 16, Sala Conferenze “Cav. Mario Fabbri” presso Palazzo Ghetti, Via XX Settembre, 63 – Rimini) un incontro informativo molto interessante per le imprese desiderose di approcciarsi a questo mercato.
“Obiettivo Russia. Strumenti per lo sviluppo di nuovi mercati – il nuovo ufficio di ICCREA Banca Impresa a Mosca”
– questo il titolo dell’appuntamento a partecipazione gratuita – sarà una valida opportunità per conoscere da vicino le attività a sostegno dell’import/export e dell’internazionalizzazione offerte da Banca Malatestiana in collaborazione con Iccrea BancaImpresa.

L’interesse delle imprese verso questo mercato, certamente non manca. “La Russia sta rafforzando le proprie posizioni nel mercato degli investimenti stranieri diretti – spiega per Banca Malatestiana Stefano Clementi, Responsabile Servizio Supporto Affari -. La riforma della legislazione fiscale, l’ingresso nell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC), l’accessibilità della forza lavoro, la crescita del mercato interno sono solo alcuni dei fattori che hanno influito sul miglioramento delle posizioni del Paese. Il mercato russo oggi rappresenta un territorio altamente strategico per le imprese italiane con una crescita degli scambi commerciali in continua ascesa che segnala un +135% nell’ultimo decennio. Attualmente la Russia si posiziona come quarto paese importatore e terzo paese esportatore nei confronti dell’Italia. Non solo: gli esperti ritengono che il potenziale del mercato russo sia ancora sottostimato, come una grande clessidra dalle enormi potenzialità, ma limitate possibilità di accesso”.

Come può una banca aiutare concretamente le imprese a conquistare questo mercato? Cosa fa, in particolare, Banca Malatestiana?
“Da metà dicembre la banca corporate del Credito Cooperativo, Iccrea BancaImpresa, ha aperto il suo ufficio di rappresentanza a Mosca, nelle immediate vicinanze della Piazza Rossa, dopo aver ricevuto l’autorizzazione dalla Banca centrale russa,  per garantire  un importante supporto operativo in loco alle imprese italiane che vogliono operare in questo Paese. In questo modo ha dato seguito all’intensa attività già svolta in passato per lo sviluppo di business all’estero e che si estende – grazie a partnership con altri importanti player del mercato – anche verso altri paesi dell’est Europa e asiatici (Turchia, India). L’iniziativa – prosegue Clementi – rientra quindi in un piano di sviluppo della capacità di sostegno alle attività estere delle Pmi italiane socie e clienti delle Banche di Credito Cooperativo, stilato e reso operativo con il coordinamento di Iccrea Holding al fine avvicinare il Gruppo bancario Iccrea alle esigenze delle BCC e della loro clientela corporate”.
Quali sono i servizi offerti da questo nuovo Ufficio?

“Con l’apertura dell’ufficio a Mosca, Iccrea BancaImpresa sarà in grado di offrire alle aziende interessate al mercato russo un portafoglio prodotti ampio e diversificato sia per il supporto dell’import/export che per eventuali investimenti mediante l’export finance, l’internazionalizzazione, i crediti documentari e le garanzie internazionali”.