Cresce ancora la Cig. Cgil Rimini: “Rifinanziare gli ammortizzatori!”

Non c’è pace per i lavoratori riminesi. La crisi continua a non dare tregua. Dai dati della Cgil continua a crescere la cassa integrazione. E dal Governo ancora nessuna buona notizia per il rifinanziamento della Cig in deroga

Nei primi cinque mesi, in provincia di Rimini, la cassa integrazione straordinaria ha registrato 835mila ore in più rispetto allo stesso periodo del 2013 (+65%, in linea con il trend regionale e nazionale) mentre quella in deroga vede un aumento di 200mila ore (+16%, sempre in linea con il trend regionale ma in controtendenza rispetto alla diminuzione segnata a livello nazionale). Ma quello che più preoccupa la Cgil di Rimini, è il fatto che in quest’ultimo conteggio mancano ancora le ore di Cig in deroga per le quali non vi è ancora la necessaria copertura finanziaria (circa 4 milioni di ore in Emilia-Romagna). “La scadenza di fine giugno è vicina, ma ancora non è stato approvato dal governo nessun decreto per il rifinanziamento” è l’allarme lanciato dal segretario generale della Cgil di Rimini Graziano Urbinati. Che aggiunge: “Nelle scorse settimane abbiamo apprezzato l’intervento fatto a questo proposito in Parlamento dall’On. Emma Petitti, nei confronti del sottosegretario al lavoro Bellanova. Ma non basta: devono far sentire la propria voce anche tutti i parlamentari e le associazioni delle imprese perché la crisi ha determinato situazioni di grave emergenza e una mancata copertura degli ammortizzatori comporterebbe un vero e proprio allarme sociale”.