Le opportunità di novembre

  • Ecobonus: prorogata la detrazione d’imposta per la riqualificazione energetica degli edifici

Scadeva a fine dicembre 2013, invece è stata prorogata fino a tutto il 2014. La Legge di Stabilità varata dal Consiglio dei Ministri il 15 ottobre «estende al 2014 i livelli attuali degli incentivi per risparmio energetico e ristrutturazioni», ovvero 65% e 50% ancora per tutto il 2014.  Per quanto riguarda il futuro, il Governo «prevede poi una graduale riduzione di tali livelli». A questo punto la riduzione (già prevista) inizierebbe però nel 2015. La detrazione energetica scenderà al 50% mentre quella per le ristrutturazioni semplici calerebbe al 40% per poi scendere nel 2016, per tutte e due le aliquote, all’originario 36%.
Salvo modifiche del Parlamento, i due livelli di ecobonus resteranno dunque invariati fino al 31 dicembre 2014: al 65% per gli interventi di risparmio ed efficienza energetica e al 50% per le ristrutturazioni edilizie.

  • La Camera di Commercio di Rimini stanzia un fondo di 100mila Euro per le nuove imprese

Possono fare domanda per accedere a questo fondo non solo aspiranti imprenditori riminesi che siano intenzionati ad avviare un’impresa localizzata nella provincia di Rimini entro il 31 marzo 2014, ma anche nuove imprese già esistenti, con la seguenti specifiche: che abbiano sede legale e operativa nella provincia di Rimini, siano iscritte al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio di Rimini ed attive in data non anteriore al 1 gennaio 2012.
Per maggiori informazioni tel. 0541 363731/749/732  oppure andare sul sito www.riminieconomia.it

  • Fondo rotativo di finanza agevolata per la green economy

Il fondo rotativo di finanza agevolata per il finanziamento della green economy – approvato con delibere di Giunta regionale n. 1419 del 2011 e n. 65 del 2012 – dispone di un plafond iniziale di 23,7 milioni di euro e ha l’obiettivo di migliorare l’efficienza energetica nelle imprese e favorire lo sviluppo di fonti rinnovabili.  
Destinatari
– Possono fare ricorso al fondo le piccole e medie imprese operanti nei settori dell’industria, dell’artigianato e dei servizi alla persona aventi localizzazione produttiva in Emilia-Romagna.
La domande potranno essere presentate on line sul sito http://www.fondoenergia.eu fino al 29 novembre 2013, salvo chiusura anticipata per esaurimento risorse.

  • Ingenium Emilia-Romagna II – Il fondo di investimento per le imprese innovative

l fondo di capitale di rischio, sostenuto con l’Attività II.1.3, è finanziato con 14 milioni di euro per favorire lo start up di imprese innovative – in particolare di quelle operanti in settori ad alta tecnologia – e per sostenere le strategie di sviluppo e di investimento delle imprese nella direzione dell’innovazione.
Il fondo è destinato esclusivamente agli investimenti in capitale di rischio nelle prime fasi di vita dell’impresa (early stage, nelle forme del seed financing e dello start up financing*) e ad investimenti per supportare la crescita e l’implementazione di programmi di sviluppo di imprese già esistenti.
Il fondo regionale dovrà intervenire prioritariamente in imprese operanti nei settori di:

  • biotecnologie, farmaceutica, chimica organica
  • nanotecnologie, nuovi materiali, chimica fine;
  • meccanica di precisione, strumenti di misura e controllo, sensoristica, biomedicale, elettromedicale;
  • informatica e telematica, tecnologie digitali, audiovisivo;
  • tecnologie per le energie rinnovabili, il risparmio energetico, l’ambiente.

Info: Sportello Imprese Regione Emilia Romagna
Dal lunedì al venerdì, 9.30-13.00
Tel. 848800258

Rubrica a cura di Europa Inform –Rimini tel. 0541 391996