L’Istituto di Tecnologia a Rimini? Lavori in corso

Robot ideato all'IIT di Genova

Portare a Rimini una filiale dell’Istituto di Tecnologia a Genova. Ad esprimere questo desiderio era stato qualche mese fa, sulle pagine di TRE, il giovane ingegnere riminese Michele Focchi, ricercatore del prestigioso Istituto genovese e inventore di brevetti di fama mondiale. Il Presidente di Confindustria Rimini Paolo Maggioli: “Ci stiamo lavorando”

“Recentemente ho avuto un incontro informale con Ferdinando Cannella, mio collega ricercatore all’IIT originario di Ancona, e il direttore scientifico dell’IIT Roberto Cingolani” racconta Michele Focchi. “Cingolani si è mostrato molto interessato: è da tempo che cercava un’occasione per collaborare con l’Emilia – Romagna. A tal proposito ha proposto di invitare una delegazione riminese (es. presidente ordine degli ingegneri, sindaco, assessore provinciale all’urbanistica, ecc.) a visitare l’IIT per farsi un idea del substrato in cui lavoriamo. In questa occasione si potrà discutere di reciproche aspettative e azioni da intraprendere.”
Il presidente di Confindustria Rimini, Paolo Maggioli aggiunge: “”Dopo gli incontri con i rappresentanti dell’IIt abbiamo mandato, con tre invii, a tutte le nostre 500 aziende associate un questionario per sondare la possibilità di avviare collaborazioni con l’Istituto stesso. Hanno risposto quattro aziende e il loro feedback è stato inoltrato al referente dell’lIt. Il numero delle aziende che hanno risposto probabilmente dimostra che i tempi, sicuramente appesantiti dalla crisi economica, non sono ancora maturi. Ciò non toglie che come Confindustria Rimini continueremo ad interessarci alla possibilità che questo progetto molto valido possa effettivamente realizzarsi. La crescita deve passare attraverso la ricerca e l’innovazione”.

Melania Rinaldini