Prezzi congelati: per Natale una tredicesima più ricca

IperMercato_IMalatesta033

Quest’anno la tredicesima, per chi potrà incassarla, sarà maggiore rispetto all’importo ricevuto l’anno scorso. Anche a Rimini. Il motivo? Il calo dell’inflazione, confermato dall’indagine sui prezzi dei prodotti della spesa, aumenta il potere d’acquisto.

L’Ufficio studi della CGIA di Mestre (l’Associazione degli artigiani) ha calcolato che quest’anno l’importo reale della tredicesima al netto dell’inflazione (quasi a zero per effetto della crisi) sarà più elevato di 12 euro per un operaio specializzato, di 13 euro per un impiegato e di 20 euro per un capo ufficio. Un esempio? Un operaio specializzato, con una retribuzione lorda annua di poco superiore a 21.500 euro, quest’anno porterà a casa una tredicesima pari a 1.283 euro netti: 15 euro in più rispetto alla tredicesima percepita nel 2013. Se, però, teniamo conto dell’andamento dell’inflazione e degli aumenti contrattuali registrati quest’anno, l’aumento reale, rispetto al 2013, si attesterà sui 12 euro.
Insomma, una boccata d’ossigeno e qualche denaro in più da spendere. Probabilmente sarà così, ma la lunga crisi e l’incertezza del futuro consiglierà a tanti di mettere anche qualcosa da parte. Per questo è importante che torni la fiducia: la sola garanzia per tornare a spendere e investire serenamente sul futuro.

Intanto dalla nostra indagine sui prezzi minimi di 10 prodotti di base e di 10 prodotti di marca emergono alcune interessanti differenze tra i supermercati e ipermercati riminesi analizzati.

prezzi Rimini