Prezzi della spesa in discesa a Rimini

Nei primi mesi del 2014 l’inflazione al consumo è ulteriormente scesa dai livelli già bassi raggiunti alla fine dello scorso anno, in linea con la tendenza osservata anche nell’area euro e si è portata, su base annua, allo 0,3 per cento in marzo (dopo lo 0,4 di febbraio).

L’andamento è il risultato della riduzione dei prezzi dei prodotti energetici e del rallentamento di quelli alimentari.  Al netto di queste componenti, l’inflazione si è mantenuta su livelli storicamente bassi, allo 0,9 per cento. Anche su orizzonti più lunghi la dinamica dei prezzi, dicono le proiezioni, rimarrebbe molto contenuta.
Una buona notizia, vista la situazione di crisi persistente, che trova riscontro anche, salvo piccole oscillazioni mensili, nella nostra indagine mensile sui prodotti basici. Più stabili, ma anche più cari,  i prodotti di marca, un po’ meno gli altri.