Prezzi, a Rimini aumentano i prodotti di marca

caffeIl Bollettino mensile del Comune di Rimini e i dati nazionali parlano di deflazione. Ma l’indagine sulla borsa della spesa di TRE mostra un aumento per i prodotti di marca dal 5 al 13 per cento, a seconda dei supermercati. Tra i prodotti sempre più cari, il caffè

I prezzi a Rimini hanno smesso di aumentare. Lo dice il Bollettino mensile del Comune di Rimini. I prodotti energetici, a cominciare dalla benzina, sono diminuiti (magari meno di quello che dovrebbero), come conseguenza del crollo del prezzo del petrolio. Anche per gli alberghi si parla anche di tariffe scese, nel 2014, del 17 per cento. I prezzi che scendono costituirebbero anche una buona notizia, se non fosse il risultato di un contesto economico piuttosto negativo.

La nostra consueta indagine mensile sui beni di prima necessità mostra, a dispetto dei cali annunciati, un leggero aumento dei prodotti di marca variabile, a seconda dei supermercati, dal 5 al 13 per cento. Non è poco, considerando l’inflazione vicina allo zero. Non scende, anzi continua a salire, il prezzo del caffè.
Più stabili, rispetto allo stesso paniere acquistato un anno fa, in un caso con un piccolo calo, i prodotti da “primo prezzo”, cioè quelli più economici.

prezzi Rimini febbraio 2015